<prec
_______________________________________________________________________________________________________________________________

RECUPERO DELLA CASA DELLA GIRAFFA, parco michelotti, TORINO

 

 

L'edificio in oggetto si inserisce in un più vasto progetto di Master Plan redatto dall’Associazione Piùconzero. Il Master Plan prende spunto dal progetto di una rete di associazioni (Pop rete dinamica) che si occupano di danza, di teatro, di antropologia e di sociale, che attraverso un processo di progettazione condivisa hanno elaborato un nuovo modo di “abitare il parco”, rivolto a diverse fasce di popolazione per restituire l’area ad una fruizione collettiva. L’obiettivo generale è quello di prefigurare un piano in grado di valorizzare l’insieme delle strutture dell’ex giardino zoologico per creare uno spazio vitale e attrattivo per i quartieri circostanti, in modo da rafforzare i legami fra l’area verde e il centro ,della città, rendendo in questo modo più fruibili le sponde del Po.
Il recupero della Casa della Giraffa prevede la rifunzionalizzazione dei locali esistenti in spazi performativi per attività legate a spettacolo, didattica, formazione ed eventi. Tale nuovo uso viene gradualmente realizzato attraverso due step funzionali: il primo consentirà all'edificio di adeguare i locali principali agli obiettivi, realizzando due camerini con rispettivi servizi igienici, un doppio servizio igienico per il pubblico. Il secondo permetterà di implementare la dotazione base del complesso con locali accessori quali una regia, un ufficio e l'accesso ai solai di copertura.
Il foyer rappresenta il cuore dell’edificio accessibile direttamente dal parco; da tale spazio è possibile accedere oltre che alle sale performative anche un locale servizi igienici per i fruitori della struttura.
sarà inoltre possibile accedere anche alle coperture piane delle sale performative sulle quali si potrà godere di un suggestivo punto di vista del Po e del Parco Michelotti.
L’intervento diventa occasione per attribuire una nuova connotazione all’intero fabbricato attraverso l’uso di superfici traslucide e retro illuminate per la realizzazione dei nuovi volumi sulla copertura e la realizzazione di un progetto artistico articolato sulle facciate dei volumi esistenti.

______________________________________________________________________________________________________________DATI DI PROGETTO